Home / Le notizie di Samantha / Autoproduzione / I migliori oli naturali

I migliori oli naturali

oli-naturali-veronicaAnche in questo caso, per quanto riguarda la cura e l’idratazione del nostro corpo la natura ci ma messo a disposizione una vasta gamma di sostanze ricche di nutrienti, sane e imparagonabili a qualsiasi miscuglio chimico prodotto da mano umana.

Sulla stregua del precedente articolo sugli oleoliti, ovvero dei macerati da noi creati con l’ausilio di piante e fiori, ora vorrei approfondire il discorso degli oli naturali in sé, cioè finiti, puri, senza nessuna aggiunta, e che tutte possiamo acquistare in erboristeria.. ma attenzione, devono essere puri al 100%!

Gli oli possono essere utilizzati nei modi più svariati: sulla pelle, sui capelli, sulle unghie, per lenire, per idratare, per renderci più sani e naturalmente belli. Eccone alcuni dei miei preferiti.

Olio di mandorle dolci

Questo olio merita il primo posto: è il mio migliore alleato e nell’arco della giornata riveste diversi ruoli nella mia cura della persona. Il primo utilizzo che consiglio davvero a tutte le donne è come struccante per gli occhi. Ragazze, provatelo! Non c’è trucco in grado di resistere al potere dell’olio di mandorle dolci. E il bello è che, nonostante la sua enorme efficacia nello sciogliere qualsiasi particella di maquillage, è super delicato. E ve lo dice una persona dal classico schema cromatico capelli rossi – occhi chiari – pelle bianchissima, ovvero sinonimo di derma delicatissimo.  Ho sempre avuto problemi con gli struccanti presenti in commercio poiché tutti, e dico tutti, mi lasciavano gli occhi rossi, gonfi, e irritati (e specifico di non avere nessuna allergia, sono semplicemente sensibile!). Utilizzo inoltre l’olio di mandorle dolci su tutto il mio corpo come semplice idratante dopo la doccia, oppure qualora io abbia bisogno di un po’ più di idratazione in qualche parte specifica del corpo, e non dimentichiamolo sui capelli! I modi sono due: o pre-shampoo come impacco sulle punte (basta applicarlo per una mezzoretta e poi procedere con il normale lavaggio), oppure sui capelli umidi prima di asciugarli. Essendo comunque un olio, per quanto leggero va dosato bene, per cui bastano un paio di gocce spalmate sul palmo della mano e distribuito sulle punte prima dell’asciugatura. I capelli risultano morbidi, lucenti e districati, e addio alle varie lacche, spume e gel pieni di siliconi!

Olio di jojoba

Idem con patate, l’olio di jojoba è sinonimo di super idratazione, in particolare sui capelli. E’ ricco di antiossidanti, ed in più ha una lieve funzione protettiva della cute in quanto è sebo-simile, per cui una volta applicato sarà anche uno “scudo” per la pelle dagli agenti ambientali. E’ chiaro che la cosa va presa con cautela, non è certo consigliabile esporsi al sole senza una protezione adeguata, ma l’olio di jojoba offre una piccola barriera in più al nostro derma. Sui capelli può essere utilizzato nello stesso modo dell’olio di mandorle dolci, o come impacco o come idratante / lucidante / districante / sulle punte.

Olio di ricino

Ok, l’olio di ricino è sicuramente famoso per utilizzi più interni che esterni, ma questo meraviglioso fluido è da sempre un mio asso nella manica.. Indovinate per che cosa?

Questo olio è rinomato per la sua affinità con la cheratina, una proteina presente nei nostri capelli, nelle nostre unghie, e nelle nostre…. Ciglia! Ebbene si, l’olio di ricino è il “tiramisù” delle mie ciglia quando sento che necessitano di una mano per rinvigorirsi un po’. Come tutte le cose serve un po’ di costanza, ma se avrete la pazienza di viziare le vostre ciglia ogni sera prima di andare a dormire con una passata di questo olio (utilizzando uno scovolino pulito oppure un semplice cotton fioc) noterete che nel giro di pochi giorni saranno più forti, più folte, e più lunghe. Potete ovviamente utilizzarlo anche come impacco pre-shampoo sulle punte dei capelli! Sconsiglio invece l’olio di ricino come tocco finale prima dell’asciugatura in quanto, a differenza degli altri, questo è un olio molto pesante e se dosate male le quantità rischiate di appesantire il capello.

Olio di Argan

Su questo olio avrei solo una breve riflessione da condividere con voi: avete mai notato quanti prodotti per capelli presenti in commercio DICANO di contenere olio di Argan? Un’infinità! Il motivo è scontato: è un olio meraviglioso anch’esso ricco di antiossidanti tra cui il tocoferolo (vitamina E), dal ricco sapore orientale in quanto proviene originariamente dal Marocco , e dall’aspetto pregiato, sembra quasi oro fluido … Ma io mi chiedo, per quale motivo dovrei comprare un prodotto con un’aggiunta infinitesimale di olio di argan (e il restante contenuto ve lo lascio immaginare) quando posso andare in erboristeria e acquistare olio di argan PURO, senza dover pagare per gli altri cento ingredienti che mettono di contorno a quella che dovrebbe essere la vera sostanza principale?

Siete d’accordo con me?

Infine vi propongo un classico presente nella cucina di ogni italiano: l’olio d’oliva. Se non avete voglia di andare ad acquistare un olio di quelli che ho elencato, niente paura; provate a farvi un massaggio sulla pelle umida con un po’ di olio d’oliva… Vi assicuro che correrete il rischio di cambiargli definitivamente postazione: dalla vostra cucina, sempre nel vostro bagno! J

About Veronica Giannini

Check Also

Polpette broccolose

Evviva! Una nuova ricetta finalmente! Scusate se ci ho messo tanto ma è stato un …