Home / IN EVIDENZA / L’orto del Fucino: coltivatori si nasce

L’orto del Fucino: coltivatori si nasce

PalmaLINAPatate, ortaggi, farine, legumi ed erbe fresche, a marchio Bio e IGP, sono solo alcune delle coltivazioni provenienti dall’”orto verde d’Italia”, il Fucino, zona dell’abruzzese che vanta produzioni qualitativamente uniche a livello nazionale.

Quando l’agricoltura fa parte integrante della storia di un luogo
L’azienda agricola Palma Lina affonda le sue storiche radici nel Fucino, il verdeggiante altopiano della Marsica, in provincia dell’Aquila, dove nasce come impresa specializzata nella produzione di diverse varietà di patate. Rispetto al lontano 1930, l’azienda è cresciuta, introducendo la coltivazione degli ortaggi e la lavorazione delle erbe fresche, puntando soprattutto sulla filiera corta, attraverso la vendita diretta mediante e-shop.
Cura e meticolosità Le patate vengono coltivate “come storia comanda”, seguendo i metodi di produzione tradizionali e rispettando i disciplinari della Comunità Europea.
A ulteriore garanzia di genuinità, le patate raccolte avvengono a mano, una per volta, così come manuali sono il confezionamento e l’imballaggio.
Ho notato, con molto piacere, la minuziosa attenzione per tutti i dettagli dalla composizione del pacco “Gustaci”, comprendente:

– 5 Kg Patate del Fucino Bianche
– 5 Kg Patate del Fucino Rosse
– 500 gr Patate Viola Vitelotte
– 400 gr Fagioli Borlotti
– 400 gr Fagioli Cannellini
– 500 gr Ceci
– 500 gr Cicerchie Bio
– 800 gr Farina Rossa
– 1 Kg Farina Bianca

Con i legumi ho cucinato gustosissime zuppe e minestre, arricchito insalate e preparato crocchette “alternative”. Le patate (aromatizzate e al forno) stanno ancora rallegrando i secondi piatti dei pranzi della domenica a casa dei miei e le farine, finissime e di alta qualità, adatte per panificazione, pizzeria e pasta fresca, sono state la base perfetta per pagnotte e focacce homemade.
La vitelotte del Perù o patate viola sono state una stuzzicante e inaspettata sorpresa: dalla forma allungata, più piccole rispetto alle bianche e alle rosse, sono ricche di antiossidanti che proteggono l’organismo e aiutano a limitare il processo di invecchiamento. La consistenza grumosa è l’aspetto che apprezzo di più: io, infatti, contando sulla sicurezza e sulla qualità del prodotto, le mangio con la “giacca”, cioè con tutta la buccia, seguendo la famosa ricetta delle Jacket potatoes, insegnatami a Londra.

Una nota di merito alla signora Lina, cordiale e professionale, che, insieme al marito, ha realizzato un’impresa agricola che mette a disposizione prodotti davvero superlativi, che niente hanno a che vedere con le verdure insapori presenti in molti supermercati.

Quando la genuina semplicità diventa arte! Consigliatissimo.

Info
Sito web e blog con ricette: http://www.ortodelfucino.it/
Pagina Facebook: http://www.facebook.com/lOrtoDelFucino
Azienda agricola Palma Lina: http://www.palmalina.it/

About Valentina D'Amora

Check Also

Polpette broccolose

Evviva! Una nuova ricetta finalmente! Scusate se ci ho messo tanto ma è stato un …