Home / Ricette / Polpette di hummus di ceci

Polpette di hummus di ceci

Polpette di hummus di ceci.
Polpette di hummus di ceci.

Novembre 2011 – Ed ecco un chiaro esempio di come da un fallimento possa nascere una nuova opportunità, nella cucina come nella vita. Ho lasciato in ammollo i ceci secchi per circa 32 ore (ovviamente cambiando l’acqua ogni 12 circa) convinta che sarei riuscita a fare l’hummus senza cuocerli. Mi sbagliavo. O non bastano 32 ore o vanno cotti per forza, non lo so, non sono una grande esperta di crudismo quindi mi sono ritrovata con una poltiglia che nulla aveva a che fare con l’hummus. Che farne? Deliziose polpette che probabilmente cucinerò in molteplici occasioni e che oltre ad essere vegan sono anche senza glutine Che bella scoperta!

Lista della spesa (per circa 30 polpettine): 400gr di ceci lasciati in ammollo 32 ore,3 cucchiai di tahin (crema di sesamo), un mazzetto di prezzemolo, il succo di un limone, sale a piacere, mezzo spicchio d’aglio finemente tritato,3-4 cucchiai di olio evo, circa 1 bicchiere scarso di acqua, farina di riso q.b., olio di arachidi per friggere.

Dopo aver lasciato in ammollo i ceci per 32 ore (cambiando l’acqua di ammollo ogni 12 ore circa) inserirli nel frullatore con 3 cucchiai di tahin, il succo di 1 limone, sale a piacere. Frullare il tutto allungando con circa 3-4 cucchiai di olio extravergine e con acqua a filo fino ad ottenere un composto il più omogeneo possibile. Tritare finemente (con la mezza luna) il prezzemolo e l’aglio e trasferire in un recipiente il composto di ceci e il trito. Mescolare bene, aggiustare di sale se necessario. A questo punto avrete un composto quasi liquido che dovrà essere addensato con la farina di riso che aggiungerete poco alla volta fino a raggiungere una consistenza che vi permetterà di formare delle piccole polpette morbide. In un piatto disponete della farina di riso e impanate le polpettine rigirandole due o tre volte prima di friggerle. Per la frittura il mio consiglio è quello di utilizzare una padella larga e di mettere uno strato d’olio che vi permetta di cuocerle un lato per volta. La cottura a immersione è sicuramente valida ma vi farà sprecare un sacco di olio (con conseguenti problemi di smaltimento!) quindi…ricapitolando…stratino di olio d’arachidi, portare in temperatura e disporre le polpettine.

Come fare a capire quando è il momento di iniziare a friggere, ovvero quando l’olio è in temperatura giusta?

Prendere un pezzettino piccolo di impasto e gettarlo nella padella, quando si circonda di bollicine e tende a salire verso l’alto immediatamente l’olio è al punto giusto e potete iniziare!

About Samantha

Samantha
Samantha Alborno -------------------------------------------------------------------------------------------------- Samantha si appassiona alla cucina naturale e conduce due programmi di ricette: "In cucina con Samantha" per Telegenova e "Naturalmente...in cucina" sulla Web Tv di Donna Moderna. Organizza corsi di cucina, consulenze per la ristorazione e piccoli eventi.

Check Also

Polpette broccolose

Evviva! Una nuova ricetta finalmente! Scusate se ci ho messo tanto ma è stato un …